Area Visitatore Area Espositore

Giurie e valutazioni

Espositori

Allo scopo di diffondere la cultura e la passione per un giardinaggio evoluto, di valorizzare la qualità nella presentazione e di incoraggiare una produzione sempre più qualificata, gli spazi espositivi sono giudicati da due giurie:
a. Giuria Tecnica che valuta ampiezza della collezione, attenzione alla ricerca, rarità delle essenze etc.;
b. Giuria Estetica che valuta gli allestimenti degli spazi, comprese le soluzioni illuminanti, e premia il miglior allestimento.

Le prime tre aziende premiate da ogni giuria sono segnalate sul catalogo dell’edizione successiva, dove sono riconoscibili grazie al marchio “Eccellenza”.

Si raccomanda pertanto una corretta etichettatura delle singole essenze, così come una presentazione armonica e di insieme. 

I premi

“La mano chiromantica del giardiniere” è la scultura che ognuno dei sei espositori vincerà. Le opere sono ideate e realizzate dall’artista Giovanni Tamburelli | giovannitamburelli.it

Giuria Tecnica (solo per i vivaisti)
Premio “Collezione” alla migliore collezione
Premio “Ricerca” alla migliore ricerca
Premio “Rarità” alla migliore pianta (novità o rarità)

Giuria Estetica
Premio “Miglior allestimento” al miglior allestimento (giardino o presentazione di prodotti nell’ambito di un allestimento “strutturato”)
Premio “Migliore esposizione prodotti” al miglior spazio espositivo non vivaista (presentazione semplice ma curata e armonica dei prodotti esposti per la vendita)
Premio “Migliore esposizione piante” al miglior spazio espositivo vivaista

Spazi Creativi 2017

La Giuria Spazi Creativi valuta le realizzazioni seguendo diversi criteri tra cui: corrispondenza tra il progetto presentato e la realizzazione, la qualità e la cura del dettaglio, equilibrio di forme e volumi, luci e colori, capacità comunicativa/empatia, innovazione dei materiali, ‘genius loci’, idea progettuale, ecosostenibilità, coerenza con il tema, riferimenti storico-artistici.

I premi

Premio “La foglia d’oro del Lago di Como” alla migliore realizzazione
Il premio è ideato e realizzato in esclusiva per Orticolario da Gino Seguso della Vetreria Artistica Archimede Seguso.
Vaso creato sull’isola di Murano (Venezia) sul quale “ondeggia” una grande foglia al cui interno brillano “accenni” d’oro zecchino (24K).
| aseguso.com |

Gli altri premi agli Spazi Creativi 2017 sono le opere Nanã, appositamente realizzate dalla ceramic designer Monica Bispo | manifatturazulejos.blogspot.it | thebis.it |

Premio “Empatia” per uno spazio che racconta… comunica… ed emoziona

Premio “Arte” per uno spazio in cui convive l’equilibrio fra arte e natura, dove diversi linguaggi trovano efficace sintesi
Premio “Grandi Giardini Italiani” per uno spazio di luci e forme che comunica tradizione e innovazione
Premio “Essenza” per lo spazio che meglio ha saputo cogliere il tema dell’edizione

Giuria Stampa
Premio “Stampa”
per l’innovazione dei materiali e l’ecosostenibilità. Realizzazione valutata dalla stampa accreditata

Giuria Visitatori
Premio “Visitatori”
per il giardino o l’installazione artistica votata dal pubblico

Nella sezione “Archivio edizioni” tutti i vincitori delle edizioni precedenti.