3. “Seduzione à L’enverse”


William Zanotto, interior designer e Kristian Buziol, garden designer

Il concept

La Seduzione diventa esperienza magica, in uno scenario surreale ma totalmente reale. Lasciarsi sedurre, per mettersi in gioco, per una conquista, per godere di ogni istante. Tra specchi, simbolo di vanità e verità, e scoperta, ci si addentra in un luogo dove arrendersi alla seduzione e cogliere Eva, La Mela del Desiderio.

L’intervista

L’ultimo libro che hai letto? E il prossimo?
William: L’ultimo libro letto è “Tre atti e due tempi” di Giorgio Faletti, il prossimo libro è “Gli Arancini di Montalbano” di Andrea Camilleri.
Kristian: L’ultimo libro letto è  “Trilogia della città di K.” di Agota Kristof , il prossimo libro è “Giardini. Riflessioni sulla condizione umana” di Robert Pogue Harrison.

Il tuo prossimo viaggio?
William: Giappone.
Kristian: Azzorre.

Colore preferito?
William: Verde.
Kristian: Bianco.

La pianta che ti sta più a cuore?
William: Pino marino perché mi ricorda casa.
Kristian: Lagerstroemia indica.

Dove vorresti vivere?
William: Al momento dove vivo ora a Bassano del Grappa.
Kristian: Pantelleria.

La tua epoca storica preferita?
William: Primo 900.
Kristian: Rinascimento italiano.

Attraverso poche parole, ci descrivi una scena che per te rappresenta “bellezza ed eleganza”?
William: La leggiadra e morbida sensualità delle Tre Grazie, sculture di Antonio Canova ritraenti le figlie di Zeus, Aglaia, Eufrosine e Talia, le tre divinità benefiche che diffondevano splendore, gioia e prosperità nel mondo umano e naturale.
Kristian: Una peonia arborea.

Cos’è per te un giardino?
William: Un luogo dove ritrovare serenità e pace, fantasticare abbandonati alla bellezza della natura.
Kristian: La mia vita.

Cos’è per te la seduzione?
William: La seduzione è talvolta un’opportunità.
Kristian: Un’arma.