8. “Parametric Russian Garden”


Tatiana Lazareva, garden designer

Il concept

Un incredibile viaggio attraverso la provincia russa del 21° secolo.
Dopo tutto… le piccole città sono l’anima di ogni Paese.

L’intervista

L’ultimo libro che hai letto? E il prossimo?
Alexei Tolstoy “Road to Calvary”. Il prossimo: Nikolay Mikhailovich Karamzin “History of the Russian State”.

Il tuo prossimo viaggio?
Vietnam.

Colore preferito?
Verde.

La pianta che ti sta più a cuore?
Matricaria chamomilla.

Dove vorresti vivere?
Amo la mia patria e la mia città natale, Ryazan.

La tua epoca storica preferita?
L’età d’argento, un periodo nella storia della cultura russa, risalente all’inizio del XX secolo, che coincide con l’era moderna.

Attraverso poche parole, ci descrivi una scena che per te rappresenta “bellezza ed eleganza”?
La Chiesa dell’Intercessione sul Nerl è una chiesa di pietra bianca nella regione russa di Vladimir, a 1,5 km da Bogolyubov; monumento eccezionale dell’architettura di Vladimir-Suzdal con intorno un prato riparato.

Cos’è per te un giardino?
Per me il giardino è un sentimento. L’arte del giardino è la più emozionante e più influente di tutte le arti. Vai al parco per riposare, senza resistere alle impressioni, respirare aria fresca con il suo profumo di primavera o autunno, fiori ed erbe. Tutti i tuoi sensi sono coinvolti nella percezione delle impressioni, il cui cambiamento crea una sinfonia speciale.

Cos’è per te il viaggio?
Viaggiare per me è ispirazione.