Area Espositore

Giurie e valutazioni

Espositori

Gli spazi sono giudicati da
– Giuria Tecnica
che valuta ampiezza della collezione, attenzione alla ricerca, rarità delle specie, ecc.
– Giuria Estetica che valuta gli allestimenti degli spazi, compresa l’illuminazione

Le prime tre aziende premiate da ogni giuria sono segnalate sul catalogo dell’edizione successiva, dove sono riconoscibili grazie al marchio “Eccellenza”.
Si raccomanda pertanto una corretta etichettatura delle singole piante, così come una presentazione armonica e di insieme.

I premi

Ideati e realizzati in esclusiva per Orticolario 2020 da Arte Antica Toscana intrecci in fil di ferro
arteanticatoscana.blogspot.com

Giuria Tecnica (solo per i vivaisti)

Premio “Collezione”
alla migliore collezione

Premio “Super esemplare”
alla pianta che rappresenta per forme, dimensioni, colori e/o profumo, una unicità dell’edizione

Premio “Novità”
alla migliore pianta (novità o rarità)

Giuria Estetica

Premio “Miglior allestimento”
al miglior allestimento (giardino o presentazione di prodotti nell’ambito di un allestimento “strutturato”)

Premio “Migliore esposizione prodotti”
al miglior spazio espositivo non vivaista (presentazione semplice ma curata e armonica dei prodotti esposti per la vendita)

Premio “Migliore esposizione piante”
al miglior spazio espositivo vivaista

Spazi Creativi

Gli spazi sono giudicati dalla Giuria Spazi Creativi
Valutazione delle realizzazioni secondo diversi criteri tra cui: corrispondenza tra il progetto presentato e la realizzazione, la qualità e la cura del dettaglio, equilibrio di forme e volumi, luci e colori, capacità comunicativa/empatia, innovazione dei materiali, ‘genius loci’, idea progettuale, ecosostenibilità, coerenza con il tema, riferimenti storico-artistici.

I premi

Premio “La Foglia d’oro del Lago di Como”
alla migliore realizzazione

Il premio è ideato e realizzato in esclusiva per Orticolario da Gino Seguso della Vetreria Artistica Archimede Seguso | aseguso.com |
Vaso creato sull’isola di Murano (Venezia) sul quale “ondeggia” una grande foglia al cui interno brillano “accenni” d’oro zecchino (24K).
Il vincitore, dopo alcuni mesi, lo riconsegna per essere esposto a Villa Carlotta sul Lago di Como fino all’edizione successiva.

Gli altri premi agli Spazi Creativi

I premi “Arte” e “Stampa” sono ideati e realizzati in esclusiva per Orticolario 2020 da Paolo Mezzadri di Metallifilati | metallifilati.com |

Premio “Arte”
per uno spazio in cui convive l’equilibrio fra arte e natura, dove diversi linguaggi trovano efficace sintesi. Assegnato dagli artisti dell’edizione

Premio “Stampa”
per uno spazio che si esprime ed emoziona come un racconto e si pone nel solco della ecosostenibilità anche attraverso l’uso di materiali innovativi. Assegnato dalla stampa accreditata

Premio “Grandi Giardini Italiani”
per uno spazio che sa interpretare, nell’ideazione e nella realizzazione, la destinazione di apertura al pubblico di un giardino anche attraverso sedute e luoghi di riflessione accessibili, con collezioni botaniche e fioriture spettacolari

Premio “Villa d’Este”
dove stile ed eleganza si fondono in una tradizione senza tempo

Premio “Villa Carlotta”
per la valorizzazione dell’arte in giardino, dove natura ed ingegno umano convivono armoniosamente

Premio “AIAPP Matilde Marazzi”
per uno spazio innovativo e contestualmente coerente con i temi della Semplicità Bellezza Sostenibilità, qualità fondamentali nel progetto di paesaggio, dal giardino al parco alla città e oltre

Giuria Visitatori
Premio “Visitatori”
per lo Spazio Creativo più votato dal pubblico

Altri premi

Premio “Gardenia”
per il vivaio, espositore o installazione “memorabile” dell’edizione. Assegnato dalla rivista Gardenia

Nella sezione “Archivio edizioni” tutti i vincitori delle edizioni precedenti.